Utenti on-line in questo momento: 3.250
100%   ANONIMO
Confessionale Erotico
Desideri Nascosti  -   Etero  -   BDSM  -   Gay  -   Lesbo  -   Orgie  -   Prime Esperienze  -   Scambisti  -   Tradimenti  -   Transessuali  -   Triangoli

i racconti più letti i racconti più eccitanti
Pubblicità

Facebook Twitter Linkedin Google+
bdsm
Il dono delle chiavi
Pubblicità

Sono anni che sono insieme a mia moglie e ci amiamo profondamente, ma sono sempre stato geloso e spesso gli rompevo le scatole unicamente per motivi di gelosia, probabilmente a causa del mio lavoro che mi porta a stare via da casa a volte anche per giorni, finché una sera di otto anni fa, lei rientrando a casa mi consegnò un portachiavi con attaccate tre chiavi dalla forma rotonda ed insolita con un foglio, rimasi un po’ stupito e lessi il foglio, diceva che quelle erano le uniche tre chiavi tutte diverse l’una dall’ altra disponibili per la serratura anti-intrusione e che non sarebbe stato possibile farne dei duplicati, allora gli chiesi cosa significava tutto questo, lei sorridendo si alzò la gonna fino all’ ombelico, si abbassò i collant e le mutandine e si chinò mostrandomi la vulva da dietro, vidi che alle labbra della sua vagina vi era attaccato uno strano attrezzo di metallo, pensai ad un piercing, poiché sul suo corpo ne aveva altri, ma toccandolo mi accorsi che era fissato molto bene e non si poteva togliere, provai ad infilarle un dito nella vagina, ma non ci passava assolutamente, a questo punto lei mi disse di non perdere mai quelle chiavi che mi aveva dato e di tenerle sempre con me, perché erano l’unico modo di aprire quella serratura e consentire l’accesso alla sua vagina, mi raccontò che ci aveva pensato a lungo e poi si era decisa e se l’era fatta applicare quel giorno stesso in uno studio dove si applicano solo apparecchi e sistemi di castità, aveva scelto la serratura a tre archi, vale a dire il meccanismo più sicuro, robusto e impossibile da manomettere, mi disse anche che lo aveva fatto per placare le mie gelosie e che questo probabilmente ci avesse fatti vivere più tranquilli e felici, soprattutto io, perché da quel giorno avrei avuto la certezza che senza le chiavi lei non avrebbe più potuto aprire la sua vagina, non avrebbe mai potuto avere rapporti sessuali con altri uomini e neppure masturbarsi in mia assenza con quei suoi fedeli vibratori, che mi facevano tanto arrabbiare, nella sua vagina, da chiusa, non avrebbe più potuto introdurvi neanche un solo dito, per cui in futuro la sua patatina sarebbe rimasta sempre chiusa, al sicuro e inviolata. Rimasi senza parole per un attimo, ma tutto questo mi fece piacere e nello stesso tempo mi faceva eccitare come non mai, misi subito in tasca le chiavi e decisi di portarla fuori a cena per festeggiare la fine delle mie gelosie, perché mi sono subito reso conto che se mia moglie ha la vagina chiusa a chiave e non ha modo di aprirla, io non ho nessun motivo di essere geloso e a questo punto un’eventuale mia scenata di gelosia mi renderebbe solo ridicolo, infatti da allora non abbiamo più discusso per questo motivo. Prima di uscire lessi il foglio illustrativo dove era scritto che la SERRATURA ANTI-INTRUSIONE è un meccanismo d'acciaio inossidabile molto duro e resistente che le attraversa in profondità le piccole labbra vaginali in più punti e gliele tiene saldamente unite l'una contro l'altra ed è fissato ai lati da due spesse barre sempre d'acciaio con serratura, chiuse con tre chiavi diverse, impedendo così ogni tipo di accesso alla vagina, le spiegazioni dicevano anche che questa serratura è impossibile da manomettere grazie alle tre chiavi diverse necessarie per aprirla e per chiuderla e in caso di smarrimento delle chiavi non è possibile tagliarla perché per la maggior parte si trova all’interno delle labbra vaginali e non vi è spazio sufficiente per utilizzare attrezzi da taglio senza ferirla seriamente, inoltre c’era scritto anche che le fessure rimanenti tra le labbra vaginali sono sufficienti per urinare normalmente, per il passaggio del flusso mestruale e per l’igiene intima. L’indomani e per parecchi giorni a seguire lei era infastidita e nervosa, un po’ perché dovevano ancora guarire i buchi che le avevano praticato nelle labbra vaginali per applicargli la serratura, ma soprattutto per il fatto di ritrovarsi chiusa a chiave in mezzo alle gambe e nel rendersi conto che ormai non poteva più disporre della sua vagina liberamente e di non poterla più usare a suo piacimento, neanche per masturbarsi con i suoi fedeli giocattoli, tutte le volte che lei era sola in casa, cercava di aprire quella serratura in tutti i modi, tentando perfino di strapparla via dalle labbra della sua vagina, me ne accorgevo perché spesso trovavo la scatola degli attrezzi aperta, a volte le pinze o il cacciavite erano in giro per la casa, finché si è resa conto che non c'è niente da fare e che senza le chiavi la sua vagina non potrà mai essere aperta e che quel meccanismo di duro acciaio resterà sempre là, fisso in mezzo alle sue gambe, probabilmente in quei giorni si è pentita più volte di essersela fatta chiudere e di avermi donato le chiavi, ma a questo punto non poteva più tornare indietro, poi con il passare del tempo ci si è abituata, infatti per lei ora è normale avere sempre la vagina inaccessibile, sigillata da quel meccanismo chiuso a chiave, saldamente attaccato alle sue labbra e che lei non può aprire in nessun modo, ormai non se lo sente più e non s’accorge neppure di averlo. Infatti ci va al lavoro, in giro con le amiche, al supermercato a fare spesa, dovunque e sempre con la sua vagina rigorosamente chiusa, le è anche capitato più volte di andare al mare o in piscina con le amiche, ma nessuno si è mai accorto di quel meccanismo attaccato alle labbra della sua vagina sotto il costume da bagno, chiaramente lei evita di indossare il classico costumino bianco, che appena si bagna diventa trasparente.
james (uomo)
pubblicità
Racconti Erotici
I vizi più segreti raccontati da chi li vive e da chi li sogna

Desideri nascosti
Etero
BDSM
Gay
Lesbo
Orgie
Prime esperienze
Scambisti
Tradimenti
Transessuali
Triangoli
I racconti più letti

I racconti più eccitanti
(votati dai lettori)

Video Chat Erotica
Entra subito in ChatRandom e divertiti 100% GRATIS
Sexy Shop On-Line
Anale    Bambole    Coadiuvanti    Design    Falli    Falli Doppi    Fetish    Guaine e Anelli    Lingerie    Masturbatori    Rabbit    Scherzi Vari    Stimolatori    Strap-on    Vibratori   


Regolamento e Privacy
CGU del servizio di VideoChat
Link amici
Contatti
Pubblicità su questo network

Inserisci un racconto
Facebook Twitter Linkedin Google+
Accedendo al sito e utilizzando i servizi, l'utente accetta i termini e condizioni d'uso, la Privacy Policy e la Cookie Policy (per il servizio di VideoChat CGU del servizio di VideoChat) e si impegna ad informarsi su eventuali modifiche nonché utilizzare il sito in accordo ad esse. I contenuti presenti sul sito (racconti e annunci) sono pubblicati su iniziativa autonoma degli inserzionisti, sotto la propria piena ed esclusiva responsabilità. La pubblicazione dei contenuti non é sottoposta ad alcun accertamento preventivo da parte della redazione. Il sito e la redazione non saranno pertanto mai responsabili della veridicità, della liceità, del rispetto del diritto di proprietà, della legalità e/o dell'eventuale contrarietà all'ordine pubblico od al buon costume, dei contenuti immessi on line dagli utenti. Il Confessionale Erotico offre un servizio gratuito di pubblicazione e consultazione senza svolgere alcun ruolo di interposizione, mediazione ed intermediazione tra il navigatore e l'inserzionista.
ConfessionaleErotico.com Realizzazione siti e portali web

I racconti erotici, gli annunci e le relative immagini e foto presenti su questo sito sono inseriti autonomamente dagli inserzionisti sotto la propria piena ed esclusiva responsabilità.
La visualizzazione dei racconti e degli annunci non implica l'approvazione o l'avallo da parte della redazione che non effettua alcun controllo preventivo e non si assume alcuna responsabilità al riguardo.
Utilizzando il servizio sarai pertanto esclusivo responsabile verso terzi per tutti i comportamenti che porrai in essere; ciascun terzo sarà esclusivo responsabile nei tuoi confronti per qualsivoglia danno ti provochi attraverso l'utilizzo del servizio stesso.
Il Confessionale Erotico, la redazione e la proprietà non sono pertanto responsabili, a titolo meramente esemplificativo e senza alcuna indicazione di esaustività, della eventuale contrarietà all'ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale dei contenuti inseriti dagli inserzionisti, della non rispondenza al vero, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità, della normativa in materia di privacy e/o di alcun altro aspetto degli stessi.
Gli utenti prendono atto che è vietato inserire dati sensibili, nonchè dati personali di terzi in assenza di autorizzazione degli aventi diritto, nonchè immettere/pubblicare foto/immagini di minori.
Il servizio è riservato solo ed esclusivamente ai maggiorenni (18 anni compiuti).
Nel caso in cui minori di età dovessero utilizzare il Servizio, saranno ritenuti responsabili unicamente i loro genitori, i quali sin da ora vengono informati della possibilità di installazione sui propri personal computer di appositi software di protezione e di filtro.
Si avvisano sin da ora gli utenti che la violazione delle sopra indicate regole di condotta potrebbe comportare l'esposizione a segnalazione dei trasgressori alle competenti Autorità Giudiziarie.
Utilizzando questo sito web, accetti l'utilizzo dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione.
Per poter proseguire nella consultazione/utilizzo del sito, è necessario pertanto accettare i seguenti punti:
Sono MAGGIORENNE, sono consapevole che i contenuti del presente sito possono contenere immagini o testi espliciti e potenzialmente offensivi per alcuni; non mi sento offeso da contenuti di carattere esplicitamente sessuale;
Selezionando ACCETTO, dichiaro di sollevare il Confessionale Erotico, la redazione e la proprietà da qualsiasi responsabilità e di accettare la cookie policy.

accetto (+18)              rifiuto