Utenti on-line in questo momento: 3.228
100%   ANONIMO
Confessionale Erotico
Desideri Nascosti  -   Etero  -   BDSM  -   Gay  -   Lesbo  -   Orgie  -   Prime Esperienze  -   Scambisti  -   Tradimenti  -   Transessuali  -   Triangoli

i racconti più letti i racconti più eccitanti
Pubblicità

Facebook Twitter Linkedin Google+
eterogaytriangoli
Il cuckold e la moglie puttana
Pubblicità

Lavoravamo per la stessa società e nello stesso ufficio, non ci volle molto a stringere amicizia e venire a conoscenza l'uno dell'altro. Ad ogni suo invito di passare una serata insieme, avevo sempre una scusa pronta per evadere l'invito, pensando alla moglie come una racchia, avendomi confessato di essere un cuckold. Non passò molto tempo che i dirigenti della società organizzarono una serata in allegria invitando anche i familiari di tutti i dipendenti. Fu proprio a questa festa che conobbi Lara, consorte di Federico mio collega. Il volto non diceva nulla ma il suo culo piacque a tutti, tanto che divenne l'attrazione della serata. Ogniuno le si avvicinava sperando nella ressa di poter agguantare, per caso, il suo culetto che lei da santa e vecchia puttana, riusciva a svincolarsi con delicatezza e diplomazia. Guardando la felicità del mio collega, pensai di essere stato un grandissimo quanto indelicato fessacchiotto nel cercare sempre scuse, così lasciai che le bave volassero dalla bocca di altri colleghi, attorno al culo di Lara e con garbo e delicatezza, strinsi più amicizia con Federico, il quale, sembrava non aspettasse altro e mi ripeté l'invito per il giorno successivo. Per tutta la serata della festa, avendola sempre vicino, il mio cazzo non voleva rientrare nei ranghi così, al termine della festa, prima di rientrare in casa, feci visita ad una di quelle donnine dea del sesso per una lunga e soddisfacente sborratura. Il pomeriggio dopo fui più puntuale di un orologio svizzero; ad aprirmi fu Lara con addosso una vestaglia di seta trasparente, un perizoma che doveva essere di una misura più piccola poiché lasciava fuori il monte di venere; un reggiseno che teneva su le tette dalla parte di sotto, lasciando in libertà i capezzoli. Il suo benvenuto fu un abbraccio e una slinguata in bocca, facendomi già pregustare ciò che sarebbe stato il resto della serata. Lasciando la sua lingua lottare con la mia, l'afferrai per le chiappe e la strinsi contro il mio cazzo, facendole sentire che esso, non era rimasto impassibile alla sua femminilità. Abbracciati e con una mano sul culo, ci accomodammo in salotto dove Federico, nudo mi porse un bicchierino di wiski accompagnandolo con le parole:" è originale scozzese". Ne assaggiai un sorso e Laura leccandomi le labbra per gustare il wiski, che aveva bagnato il labbro superiore, comincio' a spogliarsi. Quando fui nudo, accarezzandomi il cazzo mormorò:" ma così moscio non entra nel bicchierino" così mi fece sedere sul divano con le gambe aperte, s'inginocchiò tra le mie cosce, divaricando a sua volta le gambe, in modo che Federico, spalle a terra potesse darle una sonora e dolce leccatina alla vulva, mentre lara bagnando la lingua di wiski, ne ungeva la capocchia del mio pene e quando era ben bagnato, lo succhiava per estrarne tutto il sapore e ripetere quasi fino ad esaurimento del wiski. Mentre Lara con i suoi succhiotti alla cappella faceva si che i miei gemiti non fossero soffocati, le accarezzavo le tette, che lei, con maestria, di tanto in tanto, tra esse, massaggiava il mio fallo, slinguandolo con dolcezza quando la cappella le sfiorava le labbra. Federico dal di sotto, era più interessato ad ammirare il nostro operato e non a leccare la fica tanto che a tratti Lara lo incitava dicendo:" infila la lingua nella vagina e penetrami con forza, senza distrarti". Dopo un po alzandosi mormorò:" voglio sentire qualcosa di duro nella vagina, che mi sconquassi e mi faccia godere". Così dandomi le spalle, si mise a sedere sul mio cazzo lasciando fuori le palle, poi divaricate le cosce disse al marito:" mentre Niniano mi tromba sollazzandomi l'interno, tu sollazzami l'esterno." Il mio amico Federico, amando Lara, prese a succhiarle la clitoride e quando la consorte faceva emergere dalla vagina il mio cazzo unto dei suoi umori, lui, dolcemente e voluttuosamente, lo leccava e quando Lara si spingeva sul fallo facendolo penetrare fino in fondo, più che poteva, Federico mi leccava e succhiava le palle, nello stesso momento che io strizzavo le tette e i capezzoli di Lara. Se la notte precedente non avessi fatto quella scaricata di sperma, non sarei riuscito a resistere così a lungo. Trovandoci sulla dirittura dell'orgasmo dissi a Lara:" stanotte non ho dormito pensando al tuo culo, e ci voglio sborrare tutto il mio sperma"; non si fece pregare, fece stendere il mio amicone sul divano pancia in su', si posizionò su di esso alla pecorina e abbassando la bocca sul membro del marito rispose:" è tutto tuo, sfondami; Sbatti dentro pure le palle, trombami e fammi urlare di piacere". Con lussuria, mi abbassai per leccare e inumidire di saliva, per meglio godere, quella rosellina che sembrava invitarmi dicendo:" vieni; ti aspetto; non farti desiderare". Senza indugio, vi appoggiai sopra la capocchia e tra il suo spingersi e il mio trapanare, scivolo' tutto dentro. Lara, per goderselo alla meglio, inarcava e raccoglieva il culo attorno al mio cazzo, spalmando sul volto di Federico, i suoi umori vaginali. Contemporaneamente, spompinava libidinosamente, il fallo del consorte che sempre ad occhi spalancati, ammirava il mio ariete che entrava ed usciva, dal culo di Lara dal principio con dolcezza, poi sempre con più veemenza, strusciandogli le mie palle sul volto, fino a quando finii per schizzare con forza e rabbia il mio sperma che inondando il cavo anale, fece urlare Lara con un:" sssssiiiiiiiiiiii"; spingendosi il più possibile contro il mio basso ventre, che stringendo e rilassandosi, diede inizio ad un bel pompino anale, mentre anch'essa, raggiungeva l'orgasmo. Dopo di noi anche Federico, schizzò il suo sperma sul volto della consorte, mordicchiandomi le palle e ammirando il mio pene che ancora si attardava e non aveva intenzione alcuna di ritrarsi da quel nobile e desiderato buchetto. Dopo cena inventammo nuovi giochi. I giorni a seguire, furono pieni di amore, sudore e di sperma, fino a quando la società, con una promozione, mi trasferì a dirigere una succursale all'estero. Ci incontriamo saltuariamente, non per visitare i magnifici luoghi che mi ospitano, ma per trascorrere in meditazione; contemplazione e adorazione dei nostri orgasmi, in attesa che la direzione generale, accolga la domanda di trasferimento del mio grande amico.
Niniano (uomo)
pubblicità
Racconti Erotici
I vizi più segreti raccontati da chi li vive e da chi li sogna

Desideri nascosti
Etero
BDSM
Gay
Lesbo
Orgie
Prime esperienze
Scambisti
Tradimenti
Transessuali
Triangoli
I racconti più letti

I racconti più eccitanti
(votati dai lettori)

Video Chat Erotica
Entra subito in ChatRandom e divertiti 100% GRATIS
Sexy Shop On-Line
Anale    Bambole    Coadiuvanti    Design    Falli    Falli Doppi    Fetish    Guaine e Anelli    Lingerie    Masturbatori    Rabbit    Scherzi Vari    Stimolatori    Strap-on    Vibratori   


Regolamento e Privacy
CGU del servizio di VideoChat
Link amici
Contatti
Pubblicità su questo network

Inserisci un racconto
Facebook Twitter Linkedin Google+
Accedendo al sito e utilizzando i servizi, l'utente accetta i termini e condizioni d'uso, la Privacy Policy e la Cookie Policy (per il servizio di VideoChat CGU del servizio di VideoChat) e si impegna ad informarsi su eventuali modifiche nonché utilizzare il sito in accordo ad esse. I contenuti presenti sul sito (racconti e annunci) sono pubblicati su iniziativa autonoma degli inserzionisti, sotto la propria piena ed esclusiva responsabilità. La pubblicazione dei contenuti non é sottoposta ad alcun accertamento preventivo da parte della redazione. Il sito e la redazione non saranno pertanto mai responsabili della veridicità, della liceità, del rispetto del diritto di proprietà, della legalità e/o dell'eventuale contrarietà all'ordine pubblico od al buon costume, dei contenuti immessi on line dagli utenti. Il Confessionale Erotico offre un servizio gratuito di pubblicazione e consultazione senza svolgere alcun ruolo di interposizione, mediazione ed intermediazione tra il navigatore e l'inserzionista.
ConfessionaleErotico.com Realizzazione siti e portali web

I racconti erotici, gli annunci e le relative immagini e foto presenti su questo sito sono inseriti autonomamente dagli inserzionisti sotto la propria piena ed esclusiva responsabilità.
La visualizzazione dei racconti e degli annunci non implica l'approvazione o l'avallo da parte della redazione che non effettua alcun controllo preventivo e non si assume alcuna responsabilità al riguardo.
Utilizzando il servizio sarai pertanto esclusivo responsabile verso terzi per tutti i comportamenti che porrai in essere; ciascun terzo sarà esclusivo responsabile nei tuoi confronti per qualsivoglia danno ti provochi attraverso l'utilizzo del servizio stesso.
Il Confessionale Erotico, la redazione e la proprietà non sono pertanto responsabili, a titolo meramente esemplificativo e senza alcuna indicazione di esaustività, della eventuale contrarietà all'ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale dei contenuti inseriti dagli inserzionisti, della non rispondenza al vero, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità, della normativa in materia di privacy e/o di alcun altro aspetto degli stessi.
Gli utenti prendono atto che è vietato inserire dati sensibili, nonchè dati personali di terzi in assenza di autorizzazione degli aventi diritto, nonchè immettere/pubblicare foto/immagini di minori.
Il servizio è riservato solo ed esclusivamente ai maggiorenni (18 anni compiuti).
Nel caso in cui minori di età dovessero utilizzare il Servizio, saranno ritenuti responsabili unicamente i loro genitori, i quali sin da ora vengono informati della possibilità di installazione sui propri personal computer di appositi software di protezione e di filtro.
Si avvisano sin da ora gli utenti che la violazione delle sopra indicate regole di condotta potrebbe comportare l'esposizione a segnalazione dei trasgressori alle competenti Autorità Giudiziarie.
Utilizzando questo sito web, accetti l'utilizzo dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione.
Per poter proseguire nella consultazione/utilizzo del sito, è necessario pertanto accettare i seguenti punti:
Sono MAGGIORENNE, sono consapevole che i contenuti del presente sito possono contenere immagini o testi espliciti e potenzialmente offensivi per alcuni; non mi sento offeso da contenuti di carattere esplicitamente sessuale;
Selezionando ACCETTO, dichiaro di sollevare il Confessionale Erotico, la redazione e la proprietà da qualsiasi responsabilità e di accettare la cookie policy.

accetto (+18)              rifiuto